Rimodulazioni TIM: da oggi 1,99 euro in più ogni mese su alcune offerte ricaricabili

Beh come al solito. Partiamo dal fatto che 2 euro in più al mese sono una bella cifra se rapportata in percentuale al costo dell’offerta che attualmente si ha. Se vogliamo fare i buonisti potremmo dire che alla fine 24 euro l’anno in più non ti cambiano la vita anche perchè ti danno minuti illimitati (i 20Gb mi sembra aver capito siano su base annuale e non mensile). Resta il fatto che se ad esempio ho sottoscritto un’offerta da 1000 minuti al mese a 7 euro (sono dati di esempio) significa che a me 1000 minuti bastano quindi non capisco perchè mi forzano a pagarne 9 se a mei dei minuti illimitati non importa nulla.
Sono comportamenti legali ma eticamente scorretti nei confronti dei clienti, specie i vecchi clienti, che da anni danno fiducia all’operatore.
Purtroppo tranne pochi, in molti dicono “ma si che vuoi che siano 2 euro in più manco per cambiare operatore, portabilità ,sbattimenti, mi funziona e lascio tutto per come è” lasci in pratica che l’operatore ti spenni a suo piacimento, è il principio non sono tanto i 2 euro in più.
Io sono un consumatore non sponsorizzo nessuno ma queste castronerie della “Triade” non le sopporto, appunto per principio. Iliad dal lancio ha fatto del “per sempre” il suo slogan. Dubito quindi che nel medio/lungo periodo rimoduli le tariffe sottoscritte. Perderebbe credibilità e tutti i clienti. Non credo lo farà. Poi ovvio “per sempre” non duriamo neanche noi quindi fra 10/20 anni vai a vedere…ma almeno c’è un’impegno contrattuale a non rimodulare.
Ovviamente prevedo già i commenti del tipo “si ma vuoi mettere la rete Iliad con quella TIM? La qualità, copertura, velocità?” Bene non ripeterò quanto detto decine di volte sul piano tecnico, approccio il tutto da altro punto di vista. Se ho una ricaricabile (di qualsiasi gestore essa sia) è prevalentemente per uso personale. Se fossi un “reperibile” o dovessi utilizzare il telefono per lavoro allora sottoscriverei contratti aziendali che siano TIM o VODA e se libero professionista ho agevolazioni fiscali, da dipendente sta alla mia azienda fornirmi la SIM di servizio. Detto questo, per l’utilizzo personale, poco mi importa se in alcune zone Iliad prende peggio di TIM, l’amico, o la chiamata di diletto/cortesia la faccio quando rientro in copertura. Ovviamente ho iperbolizzato il tutto, perchè a meno di vivere in mezzo al nulla ad oggi Iliad si appoggia su rete unificata WindTre che sarà qualitativamente inferiore a TIM ma di sicuro è realtà assodata ed affermata in termini di copertura da almeno 15 anni. Con l’avvento poi dei dei telefoni dual sim non vedo, in caso, nessuna difficoltà ad avere (per chi necessita) la sim di servizio e la sim privata (più economica) sullo stesso telefono.
Meditate. Altra considerazione: perchè TIM, VODA, WINDTRE sta ricominciando a rimodulare? Perchè siamo in Italia dove devono cadere sempre in piedi. La creazione delle loro sussidiarie Kena e HO li ha costretti a combattere la concorrenza di Iliad con offerte economicamente simili sulla loro stessa rete. A distanza di un’anno dall’entrata di Iliad, i giochi sono chiari, e la Triade ha capito che non riuscirà più ad accaparrarsi sulle sui suo operatori virtuali chissà quanti nuovi cliente. Quindi ipotizzo che perdendoci o prevedendo di perderci sugli operatori virtuali cerca di mitigare aumentando le tariffe ai vecchi clienti sulla rete principale. Alla fine vogliono perdere il meno possibile. Metteranno in conto di qualche migrazione post rimodulazione ma, ripeto, alla fine in molti per pigrizia subiranno l’aumento di 2 euro e TIM (in questo caso) ci guadagnerà egaulmente.

Meditate…..