Scie Chimiche….

“Sorrido quando sento e leggo queste cose.

Casualità vuole che scorsa settimana si parlava con il macellaio di fiducia di mio padre, fra l’altro giovane e diplomato come me, il quale sosteneva la teoria delle scie chimiche e che , appunto, si creino (non mi ha saputo spiegare come) attraverso esse e gli aerei una specie di “cappello” che disturba le radiocomunicazioni…insomma pura fantascienza. Gli ho spiegato un po’ cosa e’ la propagazione e visto che si riferiva proprio ad un picco di questo “cappello” in estate gli ho riportato che proprio in periodo estivo …almeno anni fa grazie alla propagazione ionosferica in HF si andava lontano…e vabbè.

Ora io sono ignorante ma almeno penso e cerco di darmi spiegazioni. In molti vedono le scie degli aerei e pensano al “chimico” senza pensare che in primis banalmente e’ condensa! All’uomo con poca istruzioni direi “un po’ come quando in inverno aliti e si forma il fumo”…ecco lo stesso ma moltiplicato x 1000 e più volte.

Questo percheè a 10/12mila metri la temperatura e’ anche -20 , -30 mentre i gas di scarico delle turbine sono nell’ordine di centinaia di gradi quindi logico che l’effetto condensa sia moltiplicato.

Ovviamente questo spiega il fenomeno visivo ma e’ ovvio che quei gas di scarico non sono la co2 che emettiamo espirando ma sono un mix di componenti nocivi derivati dalla combustione del kerosene…ecco quindi che sono “chimici” e nocivi ed inquinanti…vedi buco dell’ozono e/o probabilmente ricadono a terra ma anche restando in aria…in qualche modo li respiriamo.

Quindi chiamarle chimiche in questo senso ci stà tutto ma arrivare a pensare che qualcuno deliberatamente irrori i cieli con qualcos’altro mi sembra assurdo. Cosa poi? Per quale recondita ragione? Certo se si lavora di fantasia si potrebbe immaginare qualsiasi cosa…pensare che le lobbies farmaceutiche paghino Alitalia per diffondere veleni che provocano la patologia X per la quale la farmaceutica Y detiene la cura che costa quanto un mutuo…e via dicendo….

Ma si potrebbero inventare un sacco di altre stronzate ma sopratutto c’e’ un’ipocrisia che si taglia a fette

Gli stessi complottisti sono ne più ne meno come tutti noi i primi che inquinano volando, usando l’auto, etc. etc.
Troppo facile fare le vittime.

La verità è che l’uomo stà distruggendo se stesso ed il pianeta ove vive con un masochismo assurdo.
Viviamo in mondo che constantemente inquiniamo grazie al prezzo che si paga a quello che comunemente si chiama progresso.Con le nostre abitudini inquiniamo aria, acqua, terra, cibo…tutto ma poi…siamo tutti in coda in macchina ad emettere gas tossici, sugli aerei a viaggiare x svago, col cellulare che deve sempre prendere anche sottoterra…etc..etc…

Se c’e’ un complotto e’ quello di una razza che non vede l’ora di auto estinguersi :-(“