SMS, loro uso, costi ai tempi di Whatsapp&Co.

Anche se e’ vero che ormai gli sms puri li usano in pochi a scapito di whatsapp, skype,etc. è anche vero che non e’ obbligatorio avere uno smartphone ne tantomeno installare le suddette applicazioni mentre, di contro, gli sms fanno parte degli standard GSM da 20 e passa anni.

C’e’ qualcosa che pero’ a livello commerciale mi sfugge! I nostri gestori tutti negli anni passati hanno investito milioni per ampliare gli SMSC (centri messaggi sms) perche’ l’sms stesso aveva avuto un boom incredibile prima dell’avvento delle suddette app. Ora, da tecnico che sono, quelle infrastrutture sono molto semplici a livello IT, esistono e richiedono pochissima manutenzione/zero updates. Di fatto i gestori quindi si ritrovano milioni di euro spesi a fronte di un traffico sms sciamato di almeno il 90%. In un mercato sano e non drogato la logica direbbe che a questo punto (visto anche che l’sms non occupa banda internet ma và sui links di segnalazione di rete) i gestori dovrebbero regalarli proprio in quanto continuano (e devono per legge) a tenerli attivi ma inutilizzati. Invece? Invece tutti i nostri gestori , tranne che per le opzioni più costose, li fanno pagare a parte sia come bundle che sopratutto come singolo invio. I piani base prevedono invii di sms a 20 cent…assurdo! Oggi hai 5/10Gb e minuti illimitati ma ZERO sms inclusi su molte opzioni…che senso ha?

Pero’…perche’ c’e’ sempre il pero’..le maledette pubblicità dei gestori e di terze parti arrivano sempre e solo via SMS come mai? Proprio perche’ TUTTI li hanno mentre non tutti hanno Whatsapp! Quindi ecco come li utilizzano..mica scemi!.

Vi do’ una chicca: io uso FishText. Compri un po’ di credito che dura A VITA (mica come in Italia che se non usi il credito entro x mesi quasi lo perdi) e mandi sms via web ma anche con apposita app via smartphone Android/ios. Il vantaggio e’ in primis che sono SMS reali con il tuo numero come mittente, in seconda battuta che hanno costi contenutissimi per sms nazionali ed internazionali. Parlasi di un massimo di 3.5centesimi sui gestori Italiani (i prezzi variano da 3.2 a 3.6 se non erro) ma per fare un’esempio (non che sia interessato) un sms verso l’India costa 0.004 cioe’ meno di mezzo centesimo di euro. Fra l’altro sulla app puoi memorizzare i contatti in modo da facilitare l’invio, i messaggi sono concatenati fino a 640 caratteri. L’unico,chiamiamolo, lato negativo e’ ricordarsi quando e se mai ricevi un sms sulla app del telefono di non rispondere da li’ ma di aprire l’app FishText per rispondere. Il destinatario vedrà comunque l’sms provenire dal tuo numero. Per un’utilizzo saltuario degli sms e’ la migliore soluzione che ho trovato. Fra l’altro (sottointeso) l’invio in questo modo è veicolato via internet. Sono pochissimi bytes/kb in pratica l’erosione della vostra soglia traffico dati e’ irrisoria.